Aggiornamento Covid corriere.png  - FAQ ?
You are using an outdated browser. For a faster, safer browsing experience, upgrade for free today.

MACRAMÈ: IL NODO DELLE CREATIVE

MACRAMÈ: IL NODO DELLE CREATIVE

Buongiorno ragazze!

Quando si parla di filati, le prime cose che vengono in mente sono senz’altro la maglia e l’uncinetto, ma che dire del macramè? Un’arte che ha origini antiche e ultimamente sta tornando di moda nel mondo handmade.

Il termine deriva dalla lingua araba mahramatun che significa “fazzoletto” ed è un mestiere importato in Italia dalle colonie oltremare che approdavano al porto di Genova. Nel mondo marinaro era molto celebre, dato che la tecnica consiste nell’eseguire dei nodi senza l’ausilio di aghi o uncini.

Mentre in antichità veniva usato per creare bordi decorativi sugli asciugamani, oggi il macramè viene adoperato per creare tante decorazioni per la casa, accessori moda e persino portavasi. Se non avete mai provato questa tecnica, non avete nulla da temere, poiché esistono tanti progetti alla portata di tutti. A tal proposito, vi consigliamo il canale YouTube MacramAlex, dove potrete trovare dei tutorial facili da seguire per iniziare a muovere i primi passi in questo fantastico mondo creativo.

Per intrecciare nodi avrete bisogno di alcuni strumenti: un piano di appoggio comodo, spilli, forbici, perni per tendere i fili, eventuali decorazioni e naturalmente il filato!

Nel nostro negozio potrete trovarlo di due tipi:

-MacraCrochet. Cordino dal diametro di circa 3mm, ricavato dal cotone riciclato che può essere lavorato anche ai ferri o all’uncinetto, grazie al fatto che non si tratta di un prodotto molto spesso. Attualmente è presente in tantissimi colori che è possibile abbinare fra loro per la creazione di oggetti unici. Un esempio? Una deliziosa mensolina da riporre in ogni angolo della casa: in cucina come portaspezie, oppure nel bagno per i nostri profumi. Il kit completo di tutti gli accessori, con gli abbinamenti possibili, è disponibile sul sito. Con il filato che vi avanza potrete realizzare un simpatico portachiavi, molto facile e veloce.

macrame

-Macramè Cord. Si tratta di un prodotto che si presenta decisamente più spesso (5mm) che, pertanto, può essere usato solo con questa tecnica. Potrete sbizzarrirvi a scegliere la tonalità che più vi piace, in abbinamento ad un accessorio per completare la realizzazione di un nuovo magnifico prodotto handmade. Ecco i nostri consigli di utilizzo: sicuramente la mensola che abbiamo presentato poco sopra, ma non solo, perché si presta benissimo per ricavare un portavasi da appendere, il cui kit è disponibile sempre nel nostro shop con tutto l’occorrente, incluso il vaso; o ancora, un wall hanging a forma di stella come quello della nostra Alessandra Congiu.

macrame 2

-Treccia. Un’alternativa piena di sfumature che giunge, questa volta, dalla casa Mondial. Come anticipa il nome, si tratta di un intreccio di piccole matasse collegate fra loro, dai colori degradé tono su tono o multicolor. Una matassa da 250gr ha una resa di 225mt e può essere lavorata anche con i ferri e l’uncinetto. Nel nostro shop è presente con tonalità sia neutrali sia più accese.

macrame 3

Vi stupireste nello scoprire quanti nodi e motivi di intreccio è possibile realizzare applicando questa tecnica. Nel sito ufficiale di Katia ne vengono citati dieci e sono solo quelli che consigliano per le principianti, con tanto di video correlati! A questi se ne aggiungono altri, dai nomi sempre più pittoreschi, come il nodo dell’allodola, oppure della testa moresca. Fra i più celebri c’è sicuramente il nodo semplice, che conferisce alla lavorazione la caratteristica trama a spirale ed è un ottimo punto di partenza per chi desidera provare il macramè per la prima volta.

Una piccola presentazione per aprire una nuova porta nell’infinito universo creativo, presentando un’arte che nonostante vanti un’origine antica (si parla di XII secolo stando alle fonti ufficiali), si è persa un po’ nel tempo, tornando ad affacciarsi timidamente nel moderno panorama dell’oggettistica fai-da-te.

Non vi resta che provarla e lasciarvi “intrecciare” fra i suoi nodi!

Alla prossima!

Julia

Categorie

Archivio

Articoli popolari

Articoli recenti

Latest Comments

Tags Post